Musei Universitari Unimore

Museo di Zoologia

http://www.cismus.uniba.it/zoologia.htm

STORIA

Il Museo, fondato nel 1925, ha una superficie espositiva di di circa 170 mq, ospita circa un migliaio di reperti zoologici conservati a secco e in liquido della fauna pugliese, italiana e dell’Africa nord-orientale. Tra i mammiferi vi sono, tra l’altro, svariati carnivori, antilopi, roditori e chirotteri.

LE COLLEZIONI

La collezione ornitologica annovera rapaci diurni e notturni, uccelli di ripa, anatre e picchi. La collezione erpetologica include una serie di grandi tartarughe, coccodrilli, varani e agamidi africani, alcuni grandi serpenti tra cui un pitone di Seba di oltre 4 metri e una raccolta di anfibi e rettili pugliesi. La collezione ittiologica annovera numerosi pesci cartilaginei e ossei mediterranei e del Mar Rosso, tra cui due grandi pesci chitarra, un’aquila di mare, alcune cernie tropicali, diverse murene e gronghi, delle grandi remore e diversi sparidi. python.gif (38220 byte)
sfinge.gif (55570 byte)

La collezione entomologica include circa cinquecento esemplari di insetti pugliesi, tra cui odonati, ortotteri, emitteri, lepidotteri e coleotteri. La collezione degli invertebrati marini include esemplari di spugne, coralli, echinodermi, molluschi, e crostacei mediterranei e tropicali, tra cui un grande esemplare diáParhomola cuvieri.

La collezione di anatomia comparata annovera una serie di scheletri di vertebrati. Vi sono infine dei reperti umani ed animali del neolitico pugliese e una collezione di strumenti scientifici e antichi pannelli didattici.

Il Museo dispone anche di una collezione di videocassette e CD ROM sugli ambienti e la fauna locale ed esotica, ed un collegamento Internet per l’accesso ai siti museali e naturalistici di tutto il mondo

CONTATTI
Gli orari di accesso libero sono dalle 09.00 alle 13.00 dal lunedý al venerdý e con la possibilitÓ di visite guidate su prenotazione

Tel. 080.5443360.á

g.corriero@biologia.uniba.it

á