Musei Universitari Unimore

Museo Gemma 1786

www.gemma.unimore.it/

STORIA

La storia di “Gemma 1786″, Museo Mineralogico e Geologico Estense del Dipartimento di Scienze della Terra dell’UniversitÓ di Modena e Reggio Emilia, nasce nel Settecento quando il Duca Francesco III d’Este decide di inviare un professore sulle colline modenesi allo scopo di raccogliere campioni “per formare un patrio Museo” dedicato prevalentemente al regno minerale.
Le collezioni di questo Museo, che nel 1846 Pietro Doderlein definý “gemma fra le pi¨ belle e munificenti istituzioni di S.A.R. Francesco IV”, nel tempo si sono arricchite grazie a donazioni, acquisti e lasciti ma soprattutto grazie al lavoro costante degli studiosi del Dipartimento stesso, durante numerose campagne di ricerca anche in regioni lontane come la Groenlandia, il Brasile, l’Africa, l’Australia e l’Antartide.
A partire dal 2005 il Museo Mineralogico e Geologico Estense ha assunto la nuova denominazione “Gemma 1786”, iniziando un nuovo progetto di valorizzazione e divulgazione del patrimonio geologico del Dipartimento.

Il museo Ŕ suddiviso in tre sezioni:á

COLLEZIONI DI MINERALI, ROCCE E PIETRE LAVORATE

Oltre 1500 campioni raccolti dal 1700 ad oggi tra i quali l'Aragonite coralloide e il tronco fossile mineralizzato a rame nativo. In questa collezione sono presenti anche minerali e rocce raccolti nel corso di alcune recenti spedizioni italiane in Antartide. E' inoltre presente la collezione di pietre lavorate raccolte dall'Arciduca Massimiliano, fratello di Francesco III d'Este.á

COLLEZIONE STORICA DI METEORITI

Tale collezione ha iniziato a costituirsi a partire dal 1819, per opera dell’Arciduca Massimiliano d’Este, e vanta il famoso meteorite caduto ad Albareto di Modena nel 1766.

PATRIMONIO STORICO DI DOCUMENTI, CARTE E STRUMENTAZIONE SCIENTIFICA

Il patrimonio cartografico del Museo Universitario Gemma 1786 si compone di carte e di plastici geologici di notevole valore scientifico e storico-artistico, veri testimoni della storia dell'Italia post-unitaria. Il Museo conserva la prima carta geologica delle Provincie di Modena e Reggio Emilia realizzata nel 1868 da Pietro Doderlein, direttore del Museo di Storia Naturale della Reale UniversitÓ di Modena dal 1839 al 1862.

ELENCO DELLE ATTIVITA' DIDATTICHE E SCIENTIFICHE

RACCONTI DI PIETRA Racconti di Pietra Ŕ un progetto di educazione al patrimonio ed alla partecipazione culturale rivolto a far conoscere il patrimonio del territorio modenese attraverso la voce di giovani studenti di scuola secondaria superiore. La IV edizione del progetto Ŕ dedicata al tema dell’acqua e porterÓ il pubblico in passeggiate guidate attraverso i centri storici di Modena, Sassuolo e Finale Emilia.

EDUCARE ALLA CARTOGRAFIA Il progetto Educare con la Cartografia nasce con l’intento di favorire una educazione al territorio per tutti ed un consolidamento delle possibili connessioni fra sistema scolastico, enti locali ed agenzie formative che operano su e con il territorio nel settore della formazione, dell’orientamento, della gestione e del “welfare sociale” e che caratterizzano e qualificano il territorio modenese. La volontÓ di promuovere questo progetto scasturisce dai risultati conseguiti dalle attivitÓ formative ed educative pluriennali realizzate nell’ambito del progetto interistituzionale L-hand made, ovvero carte e paesaggi a portata di mano, curato e coordinato da Milena Bertacchini e finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena (2007-2009/2011).

L-HAND MADE, CARTE E PAESAGGI A PORTATA DI MANO Il progetto L-hand made, carte e paesaggi a portata di mano ha promosso approcci didattici attivi e innovativi, aperti ad esperienze dirette delle scuole e dei cittadini sul e con il territorio. Le attivitÓ hanno portato a sviluppare percorsi di esplorazione e di scoperta delle Scienze della Terra utilizzando la cartografia come motore di conoscenza e mezzo di informazione per parlare del quotidiano. Il progetto, finanziato dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Modena, ha visto la realizzazione di progetti scolastici con studenti di diverso ordine e grado e di seminari formativi per docenti ed educatori con la collaborazione del Comune e della Provincia di Modena

IL MUSEO IN CORSIA Con l’intento di “assicurare a tutti il diritto all’educazione”, come suggerito dalla Campagna Globale per l’Educazione (GCE, 2008), nel 2010 il Museo Universitario “Gemma 1786” ha avviato una collaborazione con il reparto di Pediatria del Policlinico di Modena. L’esperienza, condivisa con le maestre dello Spazio Scuola e lo staff medico-pedagogico del reparto, si rivolge ai piccoli studenti, degenti della pediatria modenese, con attivitÓ laboratoriali legate alle scienze della Terra in grado di coinvolgere i ragazzi in un apprendimento attivo e divertente. Le attivitÓ proposte presso lo Spazio Scuola del reparto e gli ambulatori di visita sono costruite in funzione dell’etÓ e degli interessi dei degenti e delle loro possibilitÓ di accedere a materiali ed attrezzature.

UNIJUNIORál’UniversitÓ per bambini di Modena e Reggio Emilia áUnijunior-Conoscere per crescereáUniMORE Ŕ un progetto didattico dell’UniversitÓ di Modena e Reggio Emiliaá(coord. Milena Bertacchini) realizzato in collaborazione con gli Assessorati all’Istruzione di entrambi i Comuni.
L’iniziativa Ŕ rivolta a bambini e ragazzi dagli 8 ai 13 anni ed Ŕ promossa daáFun Science, un’associazione culturale che insegna le Scienze ai bambini in modo divertente. Unijunior Ŕ la versione italiana delle Kinderuni, i mini atenei a misura di bambino diffusi in tutta Europa e riuniti all’interno diáEucu.net, la rete europea delle Children’s universities. Dal 2010 UniMORE ha aperto le proprie porte agli studenti Unijunior promuovendo un intrigante percorso fra scienza, economia, societÓ e territorio, per far vivereáai bambiniál’esperienza di entrare nelle aule universitarie e seguire lezioni tenute da veri docenti universitari.
á

ELENCO DEI SERVIZI

Sito web;
Visite guidate;
Percorsi didattici;
Mostre temporanee

ORARI DI APERTURA
Lunedý al Venerdý contattando telefonicamente il 059 205 5873

CONTATTI
Dipartimento di Scienze della Terra, UniversitÓ degli Studi di Modena e Reggio Emilia
Largo S. Eufemia 19 Modena
Dott.ssa Milena Bertacchini
059 205 5811
museo.gemma.1786@unimore.it

á

PROPOSTE DI PERCORSI

VISITA AL MUSEO UNIVERSITARIO “GEMMA 1786″

Un percorso modulabile per scoprire i minerali, le gemme, le rocce, le meteoriti delle collezioni storiche e recenti del museo.

I MINERALI INTORNO A NOI

Viaggio costruito con l’osservazione e la manipolazione dei campioni del museo, tra le loro proprietÓ e caratteristiche ed il loro uso per comprendere l’ampia diffusione che i minerali hanno nella vita quotidiana. I laboratori proposti per la scuola di secondo grado superiore mettono in evidenza il legame esistente tra l’evoluzione dei minerali e l’evoluzione del sistema Terra.

SISTEMA TERRA

AttivitÓ interattive e interdisciplinari intrecciano le scienze della terra con le altre scienze integrate per comprendere quanto il sistema Terra sia dinamico e complesso.

DALLA REALT└ ALLA RAPPRESENTAZIONE

Il percorso si propone di guidare ad osservare il proprio territorio, per imparare a descrivere e orientarsi nello spazio ed acquisire dimestichezza con il linguaggio cartografico e la varietÓ delle rappresentazioni cartografiche.

IL SALE TRA NATURA E STORIA

Il sale, l’oro bianco che ha segnato la vita dell’uomo, Ŕ il soggetto di alcune proposte didattiche che raccontano delle proprietÓ fisiche e chimiche di questo minerale, delle saline e delle miniere da dove il sale viene estratto e di quanto esso abbia influito nella storia della comunitÓ modenese.

á

á