Musei Universitari Unimore

Museo universitario di Chieti - Pescara - Sezione di zoologia

SEZIONE DI ZOOLOGIA

La collezione zoologica consiste in una ricca raccolta di animali, prevalentemente tassidermizzati o conservati in formalina, che rappresentano tutte le principali classi viventi: pesci, rettili, anfibi, uccelli e mammiferi.
Particolarmente interessanti sono i grandi carnivori (come l’orso marsicano e la lontra) ed i rapaci di grande taglia (come le aquile reali ed i gufi). Molti esemplari derivano dall’attivitÓ svolta a Chieti in un laboratorio di conservazione diretto dal Professor Florindo Rocchetti nella seconda metÓ dell’800 presso il Liceo Classico “G.B.Vico”; altri provengono dall’Istituto Magistrale “I. Gonzaga” e dal Pontificio Seminario Regionale abruzzese-molisano “San Pio X” di Chieti.
Gli esemplari sono stati preparati con tecniche di tassidermia che consentono di conservare a secco animali morti mantenendone l’aspetto e le dimensioni naturali e tecniche di conservazione in speciali liquidi conservativi (a base di formaldeide e di alcool etilico).
Questi animali erano utilizzati nella didattica delle scienze per investigare le differenziazioni morfologiche tra le varie specie animali ed all’interno delle medesime.
Essi consentono di ricostruire una parte della storia della fauna italiana della fine dell’800: sono un vivo strumento di ricerca.
Per poter effettuare uno studio faunistico accurato e completo Ŕ necessario, infatti, tener conto anche delle differenze morfologiche che si riscontrano nella stessa specie e che danno un rilievo speciale alle forme locali.
Ogni specie presenta, infatti, una somma di modificazioni rilevanti ed Ŕ importante conoscerne le cause, i limiti e la portata per ricostruire la facies zoologica di quel determinato periodo.

á